PEGABO Calzaturificio

Le più antiche calzature furono di scorza d'albero fermata ai piedi da legacci; da questa primitiva forma di scarpa, si passò via via a calzature sempre più elaborate: presso i Bizantini erano in uso preziose pantofole; bizzarre scarpe a punta si videro nel Medioevo presso Francesi e Inglesi; sotto Luigi XIII e XIV si usarono stivali flosci con merletti e nel '600 troviamo ecclesiastici e borghesi calzare scarpe basse con fibbie. Probabilmente da quest'ultime derivano gli attuali modelli di calzature per uomo. La PEGABO (costituita nel 1957 ad opera del Comm. Ottorino Bossi) fin dalle sue origini ebbe lucida coscienza di ciò che doveva essere fatto in termini di strutture, di attrezzature, e di organizzazione per poter ambire al fine che la ditta si proponeva: una produzione fra le più qualificate, nella quale fosse possibile identificare (attraverso i prestigiosi modelli di calzature da essa creati), il costante impegno che la caratterizza e che si esplica con: continuo aggiornamento, l'impiego dei migliori materiali, lavorazioni ottimali, ideazione di nuove proposte che precorrono la moda.

Poiché le vicende di una ditta sono legate alla personalità dell'uomo che la guida e che informa, giorno per giorno, l'operare dell’azienda, i rilevanti successi internazionali della PEGABO, indubbiamente risalgono e si devono al dinamismo, ed alla intelligente capacità decisionale del Comm. Bossi (che avendo iniziato ad operare nel settore dopo una lunga e brillante attività sportiva ha insite audacia, intraprendenza, rapidità d'azione, indispensabili componenti di uno sport qual è il calcio); a riprova di ciò sta il fatto che Ia PEGABO (sorta come produttrice di calzature per uomo) ha saputo affermarsi con ugual successo e con una produzione altrettanto qualificata e di classe, ,nel settore calzature per donna.

Attualmente la ditta rappresenta un'organizzazione che contribuisce (con il prestigioso peso della sua esperienza industriale e della sua produzione d'alto livello) alle affermazioni della industria calzaturiera non solo vigevanese ma di tutta ltalia.

Non ultimo, per i suddetti motivi, al Comm. Ottorino Bossi fu conferita - nel 1969 - la Presidenza dell'AVI (Associazione Vigevanese Industriale) e -.nel 1974 - la Presidenza dell'ANCI (Associazione Nazionale Calzaturifici Italiani). Al continuo incrementato sviluppo in Italia ha corrisposto l'espansione dell'azienda verso mercati stranieri con il70% della propria produzione è presente in molteplici Paesi Europei (Francia, Germania, lnghilterra, Belgio, Olanda, Lussemburgo e Paesi Arabi ecc.) ed in U.S.A., in cui ha raggiunto posizioni di assoluta preminenza presso le migliori bouiiques per calzature.

Nel ventennio della propria attività la PEGABO, (dove lavorano 100 persone altamente specializzate, con una produzione giornaliera di 300-350 paia di scarpe, sia per uomo che per donna) ha raggiunto numerosi obiettivi che dimostrano come il connubio fra una valida guida manageriale e prodotti d'insuperabile livello qualitativo (per gli encomiabili requisiti che li contraddistinguono) possono portare preziosi contributi a tutta l'industria calzaturiera che rappresenta una delle più consistenti e qualificate voci dell'export italiano.
Comments