PALLACANESTRO VIGEVANO

I primi passi

Dal 1931 gruppi studenteschi operano nella piccola palestra Regina Margherita.

Le associazioni che contribuiscono sono CSI, Centro Sportivo Culturale, Fronte della Gioventù e G.S. Oberdan.

Nel marzo ’46 il Fronte della Gioventù organizza il primo torneo ufficiale.

Nel ’48 si organizzano i primi tornei scolastici fra le scuole della città.

Il 19 ottobre 1955 nasce il G.S. Oberdan dedicato alla pallacanestro (presidente Ettore Campari, segretario Peruzzotti, allenatore Nembro Ennio, consiglieri: Aglietta, Rodolfo, Tassi, Gorlini, Balduzzi) con affiliazione alla Federazione Italiana Pallacanestro.

Il 13 novembre dello stesso anno si inaugura il campo di Via valle S.Martino 12. Il 20 novembre inizia il Campionato di I Divisione. La squadra vede nuovi dirigenti durante il primo anno di attività: Giovanni Audisio, Gianni Fascina, Luigi Casoni, Pietro Bellini, Alberto Cei , Umberto Pavesi, Enrico Rigoni, Sergio Mazzini.

L’anno successivo la squadra milita già nella Promozione.

Nel 1958-’59 la squadra vince il campionato ed accede alla serie B.

 

Anni ‘60

Il Vigevano in prima serie. Sono a Vigevano atleti di grido e allenatori che, in breve tempo m passeranno nelle file della nazionale. Spesso gli incontri della squadra sono trasmessi in TV.

 

Anni ‘70

Preparativi per il grande salto: le serie A1 e A. Il traguardo è raggiunto con la sponsorizzazione dell’industria Mecap.

La squadra è in A1 nella stagione 1978-79 (sarà però retrocessa già alla fine della stagione) A Vigevano giocano grandissimi atleti quali: Miagoli, Solman , Meyes e Iellini.

Nella stagione 1972-73 nasce l’organo ufficiale della squadra , il periodico “Pallacanestro Vigevano” diretto da Luigi Casoni.

Oltre a Mecap, nel decennio si alternano anche altri sponsor quali IVLAS e PEGABO.

Il campo di gioco è la nuova Palestra di via Carducci dopo una importante ristrutturazione curata dallo Studio Trombotto-Lazzari.

 

Anni ‘80

L’italoamericano Percudani guida la Pallacanestro Mecap. Il Vigevano è nella massima serie. Alcuni suoi campioni sono oggetto di attenzioni da parte di club USA. La squadra partecipa anche a prestigiosi Trofei Internazionali risultandone anche vincitrice.

Mario Boni si rivela campione di assoluto prestigio.

Il decennio è anche caratterizzato da retrocessioni e ripescaggi.

 

Anni ‘90

Il decennio è particolarmente difficile. Si rischia spesso la retrocessione alle serie minori. Anche nella dirigenza si attua un continuo avvicendamento. Olindo Caso ne assume le redini e da inizio ad un nuovo corso.

C’è la promozione in B1 (1994-95). La stella del periodo è sicuramente Roberto Premier.

 

Anni 2000

I Programmi sono ambiziosi. Si trovano sponsor eccellenti e disposti ad investire notevolmente nella squadra (Ventaglio).

I risultati non sono, però, soddisfacenti ed adeguati agli sforzi fatti. Si attraversano momenti molto difficili con soddisfazioni spesso molto limitate e con la stessa sopravvivenza in discussione. Il Campionato serie B1 200-01 si conclude con il 5.o posto.

Nel 2001-02 si attiva la nuova sponsorizzazione di STAV. La squadra ne prende il nome e vince il campionato (nell’anno successivo si classificherà al 5.o posto).

Nel 2003-04 la Ventaglio Vigevano si classificherà solo 8.a così come nel campionato 2004-05.

 

I Presidenti

Ettore Campari, Ettore Colla, Carlo Balduzzi, Torello Puccini, Luigi Colombo, Giuseppe Pastormerlo, Olindo Caso, Roberto Verzello, Angelo Gnocchi, Giovanni Torielli, Giancarlo Ordanini, Guido Gogna


Comments